Conosco solo un modo per fotografare ai matrimoni ed è mettendomi in gioco. Non penso mai ai miei sposi come clienti che conosco da poco tempo, ma vi tratto come se vi conoscessi da sempre, sentendomi un ivitato più che un professionista che e li solo per lavoro e mai penso al guadagno, quello e solo una naturale coseguenza, è molto più importante tornare a casa la sera, molto spesso la notte, contento del lavoro che ho svolto divertendomi e facendovi divertire sempre con cordialità ed educazione, mai invadente. Non ho per niente l'ego del fotografo perchè se un lavoro è fatto bene si può sempre fare meglio, non è importante se una fotografia piaccia molto a me  ma è di vitale importanza che piaccia a voi. Come potete leggere sotto io riesco nel mio obbiettivo, mettendovi a proprio agio senza imbarazzo, senza farvi pesare la mezzora, quaranta minuti, che passeremo insieme a stretto contatto e nemmeno durante tutta la giornata. Io non sono li solo per voi clienti ma soprattutto grazie a voi amici e non finiro mai di ringraziarvi abbastanza per questo